Italiano  English        
 


















 

Gary Hoffman

Concerto:
Martedì 2 luglio 2013, ore 20:30, Teatro Foce
Gary Hoffman, violoncello e David Selig, pianoforte

 

 

 

 

Dolce e potente


Si distingue per il suono, la sua sensibilità artistica e la sua tecnica pulitissima Gary Hoffman, violoncellista di origine canadese, ora cittadino di Parigi dove, nel 1986, vinse il primo premio alla terza edizione del Concorso Rostropovich. Da allora è ospite regolare delle più’ importanti istituzioni concertistiche di tutto il mondo e si è esibito con le maggiori orchestre sinfoniche collaborando regolarmente con direttori importanti come André Previn, Charles Dutoit, Mstislav Rostropovich, Pinchas Zuckerman, Andrew Davis, Herbert Blomstedt, Kent Nagano, Jesus Lopez-Cobos e James Levine, ecc.
Compositori come Graciane Finzi, Renaud Gagneux, Joël Hoffman, Laurent Petitgirard, Dominique Lemaître,  solo per citarne alcuni, gli hanno dedicato i loro concerti. 
Gary Hoffman dedica inoltre volentieri tempo alla didattica: a 22 anni divenne il più giovane professore presso la rinomata Facoltà di Musica dell’ Indiana University, dove rimase per otto anni; attualmente tiene regolarmente masterclass in tutto il mondo.
Con il suo meraviglioso violoncello Nicolò Amati costruito a Cremona nel 1662 appartenuto al leggendario Leonard Rose, insieme con il pianista David Selig, di origine australiana, ci proporrà pagine di Brahms, Stravinsky, Mendelssohn, ecc.

 

AAA uk perfect cartier replica watches are wholesale with Swiss movements for men and women.

 

PROGRAMMA

 

F. Mendelssohn
Variazioni Concertanti in Re Maggiore op. 17

J. Brahms
Sonata in re maggiore op.78 (arr. P. Klengel)

Vivace ma non troppo
Adagio
Più andanteAdagio
Allegro molto moderato


----

G. Cassadó
Suite per violoncello solo

Preludio – Fantasia
Sardana (Danza)
Intermezzo e Danza Finale


Joaquin Nin
Spanish Suite (Seguida Española) 

Vieja Castilla (Moderato)
Murciana (Liberamente)
Asturiana (Tranquillo)
Andaluza (Allegro risoluto)

 

LINKS

http://www.gary-hoffman.com/